venerdì 21 luglio 2017

"Un amore tra gli scogli" di Silvestra Sorbera



Un titolo prettamente estivo per la segnalazione di oggi: un racconto dell'autrice Silvestra Sorbera ambientato nella calda estate della Sardegna

TITOLO: Un amore tra gli scogli

AUTORE: Silvestra Sorbera

GENERE: New Adult

FORMATO: Digitale

Prezzo ebook: € 0,99

Pubblicazione: Giugno 2017

Pagina autrice: https://www.facebook.com/silvestrasorberaautrice/


Sinossi: Sardegna, agosto, la scuola è appena finita, Marco ha fatto gli esami di maturità e adesso lo aspetta il suo futuro universitario a Milano dove vive Alessandra. Anche lei neo diplomata, anche lei prossima all’università. Marco e Alessandra sono amici da sempre, si sono conosciuti al mare a Calasetta e, negli anni, sono diventati molto più che amici. Adesso vogliono godersi l’ultima estate di libertà prima dei “doveri universitari” ma, non tutto andrà come previsto. L’estate post maturità, quella ricca di speranza e di sogni, sogni ai quali Marco si è affezionato, sogni che ha coccolato e che, forse, non si avvereranno.

Personaggi: Marco, Alessandra, Pierpaolo, Eugenio e Marta, tutti diciottenni neo diplomati

mercoledì 19 luglio 2017

Recensione "La moglie del califfo" di Renée Ahdieh








Al calar del sole sul regno di Khalid, spietato califfo diciottenne del Khorasan, la morte fa visita a una famiglia della zona.
Ogni notte, infatti, il giovane tiranno si unisce in matrimonio con una ragazza del luogo e poi la fa uccidere dopo aver consumato le nozze, prima che arrivi il nuovo giorno. Ecco perché tutti restano sorpresi quando la sedicenne Shahrzad si offre volontaria per andare in sposa a Khalid. In realtà, ha un astuto piano per spezzare quest’angosciosa catena di terrore, restando in vita e vendicando la morte della sua migliore amica e di tante altre fanciulle sacrificate ai capricci del califfo. La sua intelligenza e forza di volontà la porteranno a superare la notte, ma pian piano anche lei cadrà in trappola: finirà per innamorarsi proprio di Khalid, che in realtà è molto diverso da come appare ai suoi sudditi. E Shahrzad scoprirà anche che la tragica sorte delle ragazze non è stata voluta dal principe. Per lei ora è fondamentale svelare la vera ragione del loro assurdo sacrificio per interrompere una volta per tutte questo ciclo che sembra inarrestabile.




Davvero molto carino questo romanzo ispirato alla storia di Sherazade che tutti noi già conosciamo come protagonista delle Mille e una notte.

Shahrzad, detta Shazi, è un'intrepida fanciulla di sedici anni che dopo la morte della sua migliore amica, decide di vendicare lei e tutte le altre ragazze andate in spose al califfo del Khorasan e giustiziate subito dopo.
Shazi si offre volontaria per l'ingrato compito di sposare il califfo ben sapendo che resterà sua moglie soltanto per un giorno e una notte: all'alba l'aspetta il boia per strangolarla con una corda di seta.
Per salvarsi fa affidamento sulla sua parlantina e infatti racconta al marito una storia avvincente che non fa in tempo a finire perché l'alba è imminente. In questo modo guadagna un giorno di vita e la possibilità di insinuarsi nella vita di palazzo per scoprire i punti deboli del califfo e il modo migliore per ucciderlo a tradimento. Khalid infatti è il secondo miglior spadaccino del Khorasan e Shazi non avrebbe nessuna possibilità in uno scontro diretto.
Ben presto, però, dovrà ricredersi, il giovane califfo non è il mostro che tutti credono ma un ragazzo infelice e tormentato, oppresso da oscuri segreti.
Riuscirà Shahrzad a svelarli prima che la conducano alla morte?
Scritto in uno stile fluido ed evocativo, "La moglie del califfo" catapulta il lettore in una dimensione onirica ricca di emozioni palpabili e suggestioni magiche.
Ben caratterizzati entrambi i protagonisti, Shazi e Khalid, ognuno col proprio entourage di fedelissimi. Il punto di vista è alternato fra loro ma anche fra alcuni personaggi minori. 
All'inizio ho fatto fatica a orientarmi fra tanti nomi così particolari ma una volta inquadrati i personaggi, ho divorato il libro in un batter d'occhio e sono giunta al finale che è aperto. 


Fra i personaggi secondari c'è Tariq primo fidanzatino di  Shazi che decide di entrare in guerra per salvarla. E' aiutato nell'impresa da Rahim, amico d'infanzia della ragazza, e dal padre di lei.
Tutta fatica sprecata! La protagonista non ha alcun bisogno di aiuto, visto che nel frattempo è riuscita ad affascinare il tenebroso marito Barbablu...
Peccato però che la cosa funzioni anche in senso inverso e la piccola Shazi non riesce a capacitarsi di come siano cambiati i suoi sentimenti nei confronti di un assassino. Ma che volete? Al cuor non si comanda e l'attrazione fra i due è tangibile fin dall'inizio.

Abilmente, l'autrice conduce  i lettori a chiedersi insieme alla protagonista, il perché di tutte quelle morti insensate, anche perché pian piano viene fuori un Khalid molto diverso dal mostro che tutti credono sia, ma il mistero verrà svelato soltanto alla fine della storia.
Sono rimasta perplessa nello scoprire che il califfo ha soltanto diciotto anni perché il suo modo di fare è quello di un uomo molto più adulto, così come la sedicenne Shazi, così abile e determinata nel mettere in atto la sua strategia, mi ha dato da pensare, ma questo è un po' il difetto di alcuni young adult in cui gli adolescenti non si comportano come tali ma sembrano persone con almeno vent'anni di esperienza in più.
In questo caso però non mi sento di usare i metri di giudizio odierni. Nel mondo antico erano usuali i matrimoni fra giovanissimi, la vita era breve e si maturava prima. Soprattutto quando le tragedie della vita incombevano a ogni passo.

Lettura consigliatissima a chi ama il romance e il fantasy con un pizzico di mistero
.

martedì 18 luglio 2017

Anche per i libri è tempo di sconti!




Estate: tempo di sole, relax... e libri! Meglio se in offerta, no? E allora, la casa editrice Nativi Digitali Edizioni ha preparato sconti per tutti i gusti, trovate quello che fa per voi:




EBOOK

Tutto il catalogo digitale è, per la prima volta, scontato a metà prezzo, applicando il coupon "SUMM3R" prima di procedere all'acquisto, nella sezione "carrello". Fatevi un giro su Nativi Digitali Edizioni, con oltre 50 proposte ce ne sarà qualcuna di vostro gradimento!

CARTACEI

Anche per i fan del celebre “profumo della carta”, ci sono dei “Pacchetti” speciali!

Per chi ama le saghe Urban Fantasy e distopiche: "Pacchetto Fantasy" "Il Giardino degli Aranci - Il Mondo di Nebbia" di Ilaria Pasqua e "La croce della Vita" di Valentina Marcone a 15€ invece di 20€.

Per chi ama la musica, i miti e i ricordi degli anni '90: "Pacchetto Nostalgia" con "novantaquattro" di Matteo Giordano e "Via dell'Abbazia" di Letizia Bognanni, in offerta a 18€ invece di 28€.

Per chi ama gli "antieroi" con il vizio del bere ma il cuore in fondo buono, "Pacchetto Thriller" con "Valerie Sweets - Trilogia Completa" di Manuel Marchetti e " Nella botte piccola ci sta il vino cattivo" di Diego Tonini, a 20€ invece di 30€.

Per chi ama le battute demenziali e l'umorismo becero, "Pacchetto Risate" con "Gustav Lafav - Uno Studente Dimenticato" di Rinald Sefa E Luca Gariboldi ("L'Umorismo di Piton") e "Facebook killed the Internet Star" di Marco "Frullo" Frullanti a 15€ invece di 20€.

I pacchetti, oltre a tutte le info extra, sono disponibili su Nativi Digitali Edizioni

 

 
BUONA LETTURA!

mercoledì 12 luglio 2017

"Senza nessun segreto" di Leylah Attar



Un romanzo d’amore epico, oscuro e indimenticabile.

Esce il 13 luglio "Senza nessun segreto" un romance contemporaneo ricco di suspense e azione.



Un normale giorno di shopping sta per trasformarsi in un incubo per Skye Sedgewick. A un passo dalla sua macchina nel parcheggio viene rapita e narcotizzata. Poco dopo sembra arrivata la sua fine: lo sconosciuto la costringe a inginocchiarsi e le tiene puntata una pistola alla tempia. Skye aspetta che parta il colpo mentre recita la preghiera che l’aiutava a dormire da bambina, ma riceve solo un fortissimo colpo alla testa che la tramortisce. Al suo risveglio, l’incubo è ancora al suo fianco, ha i lineamenti scolpiti e uno sguardo impenetrabile. Chi è quest’uomo e perché le è così familiare? Questo è solo l’inizio di una storia sconvolgente, una tempesta di emozioni violente e di sentimenti che travolgono il lettore sin dalle prime pagine.


Titolo: Senza Nessun Segreto
Autrice: Leylah Attar
Editore: Newton Compton
Pagine: 352
Prezzo: € 10,00
Ebook: € 2,99
Genere: Contemporary Romance

Wow... Questa storia m'intriga e molto! E voi, che ne pensate?

venerdì 7 luglio 2017

"Estate a Oyster Bay" di Jenny Hale


Fra le ultime uscite della Leggereditore c'è questa commedia romantica, una lettura dolce e spensierata ma ricca di emozioni, fra chilometri di sabbia, sole e mare, adattissima alla bella stagione. 

Titolo: Estate A Oyster Bay
Autore: Jenny Hale
Editore: Leggereditore
Prezzo: € 14,90
Ebook: € 4,99
Trama
Dicono che innamorarsi sia facile. Ma cosa succederebbe se sapessi che l’amore ti spezzerà il cuore? Per Emily Tate, tornare nella casa dell’infanzia a Oyster Bay è come ricominciare a respirare dopo il ritmo affannoso della città. Circondata dalle chiacchiere della sorella Rachel, dai biscotti al burro di Gram e da chilometri di sabbia bianca e soffice, Emily ritrova sé stessa e ciò che ha di più caro. Quando inizia a lavorare nell’elegante Water’s Edge Inn, l’affascinante proprietario Charles Peterson chiede il suo aiuto. Il progetto dell’uomo è espandere l’albergo ma per far questo ha bisogno dei consigli esperti di una persona del posto. Emily accetta e si assume l’impegno di farlo innamorare della sua cittadina. È così che il loro rapporto inizia a trasformarsi in qualcosa di più profondo... Almeno fino a quando i piani di Charles per l’espansione dell’albergo non rischiano di compromettere la bellezza e l’integrità di Oyster Bay. Emily perderà la sua casa e Charles, o riuscirà a salvare Oyster Bay e dare una possibilità al vero amore? Estate a Oyster Bay è la lettura romantica perfetta per l’estate. Un romanzo sull’importanza degli affetti familiari e sulla scoperta dell’amore.

Per acquistarlo cliccate qui


martedì 4 luglio 2017

"Come vento sulla pelle" di Elisabetta Tirabassi



Oggi vi segnalo l'ultima uscita della casa editrice Nativi Digitali Edizioni, una romantica storia ambientata a Roma nel 2006

Titolo: “Come Vento sulla Pelle”
Autrice: Elisabetta Tirabassi
Editore: Nativi Digitali Edizioni
Sito web editore: www.natividigitaliedizioni.it
Data di uscita: ebook 29/06/17, cartaceo 06/07/17
Genere: Romance, Young Adult, Fantastico
Collana: “Storie”
Prezzo: Ebook 3.99€, cartaceo 10€
Formato: ebook (epub, mobi, pdf) e cartaceo su Amazon
Lunghezza: 300 pagine (circa)
Booktrailer del libro: bit.ly/cvsptrailer
Link per acquisto e altre info:






“Di solito riesco a estraniarmi dal mondo senza problemi. Ma con te non ci riesco. Una parte di me vorrebbe far finta che tu non esista, ma l’altra purtroppo continua a preoccuparsi per te. ”

Sinossi:

Roma, autunno 2006. Nella vita quotidiana di Anna, tra le lezioni all'università e le risate con l'amica Marina, si insinua progressivamente Tobias, compagno di corso affascinante ma introverso a un punto tale da apparire menefreghista e maleducato.
Perché quel ragazzo, che si dimostra tanto insofferente nei suoi confronti, sembra conoscere inspiegabilmente fatti privati della vita di Anna e dei suoi cari? Cos'avranno in comune due persone apparentemente così diverse tra loro? E soprattutto, quale segreto si nasconde dietro alla malinconia degli occhi verdi di Tobias?

In "Come vento sulla pelle" Elisabetta Tirabassi racconta una storia di due ventenni al confine tra la contemporaneità e la fiaba in cui tanti ragazzi (di oggi e di ieri!) potranno ritrovare almeno una parte di se stessi.


L'autrice

Elisabetta Tirabassi vive a Cerveteri, in provincia di Roma. Figlia della sua generazione, cresciuta a pane, Bim Bum Bam e anime, si laurea nel 2007 in "Lingue e Civiltà Orientali" e poi consegue il master in "Editoria e Comunicazione". Pubblicista dal 2013, ha lavorato come giornalista per rubriche di lifestyle e spettacolo.
Ama farsi raccontare belle storie, per questo motivo, oltre alla lettura, adora le serie tv, il cinema, i fumetti e il teatro. Da due anni poi ha voluto attraversare la quarta parete e frequentare una scuola di recitazione, che è diventata una seconda famiglia e nella quale ha avuto anche l'occasione di partecipare alla stesura di alcune sceneggiature.
Praticando Hatha Yoga, ha imparato l'importanza di essere consapevole delle proprie emozioni perché sono quelle a rendere il viaggio, in questa vita, unico ed eccezionale.
Un viaggio il suo in cui la scrittura ha sempre avuto un ruolo centrale, sin da bambina, quando scriveva storie "strampalate" di amori impossibili e tormentati. Anzi, le scrive ancora e non crede che smetterà tanto facilmente. In fondo, il primo amore non si scorda mai.

Ha pubblicato con Nativi Digitali Edizioni il suo primo romanzo, “Come vento sulla pelle”.

lunedì 3 luglio 2017

Segnalazione "Damien Melqart - La città degli esiliati - di Mirco Bambozzi


Buon pomeriggio cari lettori, sono tornata! Non che fossi andata da qualche parte, veramente, ma dovevo terminare la stesura di un romanzo e così nelle ultime settimane ho dovuto trascurare il blog. 

Da oggi riprendo con le segnalazioni dei libri che avevo accantonato. Cominciamo con  un romanzo Fantasy autopubblicato: “Damien Melqart - La città degli esiliati Vol. 1” di Mirco Bambozzi.


Un’avventura fantastica, ambientata in un lontano passato apocalittico di cui nessuno ha più memoria. Storie di angeli, demoni, vampiri, elementali e uomini, narrate fra scalate al potere, amori tormentati, tradimenti clamorosi e insospettabili alleanze. 


L’umanità cerca redenzione. Spiragli di salvezza s’intravedono in un’antica profezia: “Quando il Vinto sarà vinto, e solo vincerà se stesso”. L’eterno scontro fra il bene e il male incarnato dall’epica battaglia fa gli uomini e la Terra dei Vulcani. Damien Melqart è un giovane Eretico alla ricerca di se stesso e del suo posto nel mondo. Il suo viaggio verso Elisea è costellato di insidie, incontri e rivelazioni. Le sue uniche certezze sono i compagni d’avventura e una precisa convinzione: “non esiste Bene, che sia realmente tale, che il Male possa distruggere”. Nel primo capitolo della saga, dopo una breve sosta a Desma, Damien è costretto a prendere parte alla guerra fra gli Esiliati e i vampiri di Dorodoka. Combatte per Desma, la Città degli Esiliati, ma i vampiri sono troppo potenti e una volta preso atto del pericolo, a Damien non resta che partire alla volta di Lemuria, la mitica città delle silfidi, in cerca di una speranza.


L'autore:


Mirco Bambozzi vive a Recanati, nelle tranquille campagne marchigiane che si estendono dai Monti Sibillini al Mare Adriatico. Dopo il diploma tecnico, frequenta per qualche tempo la facoltà di filosofia dell’università di Macerata, per poi lasciare gli studi e dedicarsi al canto e alla sua passione più grande, la scrittura. Dopo aver pubblicato La Città degli Esiliati, primo capitolo della saga letteraria fantasy Damien Melqart, attualmente sta lavorando al secondo volume, dal titolo La Battaglia dei Secoli."

giovedì 15 giugno 2017

Recensione "La lettrice di fiori" di Elizabeth Loupas


“Perché i fiori? Da sempre li vedevo nei volti e negli occhi delle persone; mi rivelavano cosa ci fosse nel loro animo, quali azioni avessero compiuto e cosa avrebbero fatto nella loro vita. Quando toccavo un fiore e ne sentivo il profumo avevo delle visioni. Era una peculiarità dei Leslie di Granmuir, e la mia prozia che, come me, si chiamava Marina Leslie, mi aveva insegnato quest'arte fin da ragazzina”.


Trama
Corte di Scozia, 1560. Rinette Leslie di Granmuir, figlia di cortigiani, possiede un’abilità unica e preziosa: pratica la floromanzia, l’antica arte di predire il futuro leggendo i fiori. Eppure questo dono non la metterà al riparo da ciò che sta per accadere: la regina, in punto di morte, le consegna uno scrigno che contiene una pergamena con una profezia firmata da Nostradamus che minaccia il destino della monarchia. La giovane Rinette ha il compito di consegnarlo a Maria Stuarda, la futura regina, ma commetterà un errore fatale: si confiderà con il proprio amato, mettendolo in pericolo. Alcuni cortigiani, che hanno spiato la conversazione, pur di entrare in possesso del prezioso oggetto, fanno sparire l’uomo. Ma quali importanti segreti contiene lo scrigno? Distrutta dal dolore e circondata da gente di cui non può fidarsi, Rinette avrà un solo modo per sottrarsi alle loro trame: affidarsi ai fiori.


Rinette ha solo diciassette anni quando, alla morte della regina Maria di Guisa si ritrova coinvolta in un intrigo che segnerà il suo futuro.
Prima di morire, la regina le affida un misterioso scrigno estorcendole la promessa di nasconderlo per poi consegnarlo a Maria Stuarda, la figlia. Rinette promette, ma invece di nascondere il cofanetto in una cripta segreta sotto la cappella di Saint Margaret come le era stato detto, lo porta con sè a Granmuir, la culla della sua famiglia, dove si rifugia per evitare di essere costretta a sposarsi contro la sua volontà.
Saint Margaret Chapel

A Granmuir l'aspetta Alexander Gordon  di Glenlithie, il ragazzo di cui è innamorata fin dall'infanzia. Biondo, bello e narciso, il giovane ricambia il suo amore ma rivela subito una certa immaturità che affiora quando Rinette si trova in pericolo, minacciata di essere prelevata a forza da uno degli sgherri del capoclan e lui non tenta neanche di difenderla.
La ragazza riuscirà a cavarsela ugualmente grazie alla sua parlantina ma si farà un nemico pericoloso.
Screenshot of Toby Regbo as Francis, Dauphin of France, in "Reign" - I'll just drop this in here and see what you guys make of it.:
I due si sposano e Rinette rimane incinta. E' molto felice insieme al suo Alexander anche se lui comincia a mostrare i primi segni d'insofferenza per la vita di campagna.
Finalmente Maria Stuarda ritorna in Scozia e Rinette vuole adempiere alla promessa fatta alla regina madre e si reca a corte per consegnarle il cofanetto, ma non viene ricevuta e allora, vista la vicinanza del parto, decide di nascondere il cofanetto nella cripta come aveva promesso e vi si reca insieme al marito. 
Sulla strada del ritorno però, qualcuno pugnala a morte Alexander e Rinette sviene in mezzo alla folla festante per il ritorno della regina, rischiando di finire calpestata.
La salverà un cortigiano, Nicolas de Clerac, ex segretario della regina madre, che si trovava a passare di lì per caso.
Vedova e con una bambina appena nata, Rinette giura di vendicarsi, resterà a corte per scoprire chi ha ucciso il suo adorato Alexander, e per farlo non esiterà a ricattare la regina: le restituirà il cofanetto solo quando giustizia sarà fatta. 
Comincia così la vita di corte nei panni di dama di compagnia della regina, in pratica la sua cameriera, ma scoprire chi è il misterioso assassino non sarà affatto facile... 



Una scrittura fluida ed evocativa che ricostruisce sapientemente quel tempestoso periodo storico. I personaggi sono descritti con grande maestria,  e prendono vita magicamente davanti ai nostri occhi.
Pare quasi di vedere la giovane regina Maria, vedova già a diciotto anni, con la sua alta statura, i capelli rossi, il carattere volubile e capriccioso (dimenticatevi la serie "Reign", qui l'autrice è fedele alla realtà storica).

La vicenda è narrata in prima persona da Rinette, la protagonista, e manca il punto di vista di Nicolas de Clerac.
Altissimo, i capelli di fiamma, avvolto nelle sue vesti preziose di cortigiano, gli occhi sottolineati dal kajal e l'orecchino in evidenza, sembra che Nico faccia di tutto per apparire effeminato senza peraltro riuscirvi. Rinette lo identifica con la belladonna, una pianta bellissima ma mortale e perciò non si fida di lui.

Tuttavia "Sieur Nico" - come viene familiarmente chiamato dalla regina - nasconde sotto il suo travestimento vistoso l'anima di un asceta.
Una figura di uomo originale e inconsueta che dimostrerà grande forza morale e coraggio. Un personaggio che non si dimentica...

La capacità di Rinette, quella di leggere il futuro nei fiori, la metterà spesso in pericolo - bastava molto meno per essere accusati di stregoneria all'epoca - ma riuscirà sempre a cavarsela grazie anche al sostegno di Nico. Eppure, neanche lui riuscirà a schivare per sempre i colpi bassi della sorte... 



I fiori di Nico e Rinette: Belladonna e Anemoni

Una storia appassionante, ricca di colpi di scena, che mi ha emozionata, incuriosita, affascinata.  Il mistero del cofanetto, che verrà svelato solo alla fine, risulta molto intrigante e quando sono giunta all'ultima pagina l'ho fatto con dispiacere perché Rinette e Nico mi erano entrati nel cuore e non volevo lasciarli. 
Il linguaggio dei fiori aggiunge poesia e mistero alla vicenda in cui l'autrice ha mescolato abilmente la sua fervida fantasia con i fatti storici realmente accaduti.
Una lettura consigliata a chi ama i romanzi rosa storici dalla trama ricca, articolata e con un pizzico di mistero.  


E infine, ecco per voi, il CALENDARIO DELLA FLOROMANZIA

Gennaio: Bucaneve, simbolo di purezza

Febbraio: Violetta, denota gentilezza e fiducia negli altri

Marzo: Narciso, emblema della sincerità

Aprile: Primula, rappresenta un amore nascente

Maggio: Giglio bianco, l’allegoria della forza

Giugno: Rosa canina, ha funzioni curative

Luglio: Garofano, simboleggia la protezione

Agosto: Erica bianca, un portafortuna per l’intero anno

Settembre: Aster, il fiore della felicità

Ottobre: Rosmarino, emblema dell’ottimismo

Novembre: Crisantemo, incarna la verità

Dicembre: Edera, denota fedeltà


E voi? Se avete già letto "La lettrice di fiori" mi piacerebbe sapere che ne pensate. 

lunedì 12 giugno 2017

Estate in giallo: tante segnalazioni per voi!

Sarà per il caldo torrido che spinge noi lettori a cercare qualche brivido ghiacciato, ma l'estate è tempo di gialli, noir e thriller dal ritmo incalzante, capaci di tenerci incollati alle pagine.




Pagg. 276  coll. I Tascabili Noir €12,90 Isbn 9788869431944


La tranquillità autunnale di Bordighera viene spezzata da una morte violenta. Una signora tailandese riesce fortunosamente a sfuggire a un tentativo di femminicidio. La Viceispettore Noemi Vassallo dovrà farsi carico dell’indagine addentrandosi nella vita della donna e del suo aggressore. Sulle ripide falde del Piccolo San Bernardo, in un esclusivo resort, un selezionato gruppo di lettori ha la fortuna di poter trascorrere alcuni giorni in compagnia del loro idolo letterario. Elena Bonfanti viene inviata a intervistare lo scrittore. L’Ispettore Angelo Ardoino l’accompagna nella struttura, i due giungono a destinazione poco prima di una gelida bufera alpina. La neve che velocemente si accumula bloccando ogni via di accesso potrebbe essere considerata solo un contrattempo se non fosse che un assassino coglie proprio quell’occasione per colpire la propria vittima. I due ispettori di Imperia si troveranno alle prese con indagini complesse e serrate in cui sarà indispensabile saper guardare le cose dalla giusta prospettiva.


Ugo Moriano è nato a Imperia nel 1959 e vive con la propria famiglia a Diano Marina in provincia di Imperia. L’amore per la lettura e l’interesse per la storia lo accompagnano fin dalla più giovane età. Esordisce nel mondo della carta stampata con il romanzo giallo: Il ricordo ti può uccidere a cui fanno seguito L’Alpino disperso (2009), A Sanremo si gioca sporco (2010), Sospetti dal passato (2011), L’arte del delitto (2012), L’Inganno del tempo (2014) 1° classificato al Premio Internazionale Montefiore, Antiche amicizie (2015) e Radici lontane (2016) pubblicati da Fratelli Frilli Editori. Nel 2011 è stato pubblicato Arnisan il longobardo. Nel 2012 L’ultimo sogno longobardo vincitore del 61° premio Selezione Bancarella 2013. Nel 2013 Il diamante di Kindanost, terzo classificato al Premio Internazionale di Cattolica. Nel 2014 Gnorff & Lenst. Nel 2015 Sangue longobardo. Nel dicembre del 2009 vede la luce anche il suo racconto gotico Il Ritorno e nella primavera del 2010, sul sito della biblioteca di Diano Marina, viene pubblicato il link ad un suo racconto umoristico intitolato La vera storia della scoperta del fuoco. È componente della giuria del Premio Città di Cattolica 2016.

Il suo sito: www.ugomoriano.it






Romanzo ignorante di Alberto Tondella
Pagg. 204  coll. I Tascabili Noir €11,90 Isbn 9788869431951


Leo Morelli è il proprietario di una piccola agenzia di pubblicità di Torino, La Tortuga. È single da anni e le sue relazioni sono oramai ridotte a sporadiche avventure. In compagnia dell’amico e socio Matteo, personaggio tanto geniale quanto irresponsabile, trascorre spensieratamente le proprie giornate fra riunioni creative e serate movimentate. In un assolato pomeriggio della primavera del 2016, sul set di uno shooting fotografico, le telecamere de La Tortuga registrano qualcosa di insolito. La curiosità e un represso spirito da investigatore spingono Leo a indagare sull’episodio, proiettandolo in un’avventura tanto intrigante quanto pericolosa. Durante i trentacinque giorni che seguiranno, il pubblicitario rimarrà coinvolto in un complotto internazionale, perderà la testa per una sensuale e ambiziosa ragazza dai capelli rossi e incrocerà le vite di bizzarri personaggi come Geronimo, Tore, i membri della NIC, il signor Oreste e il barista Antonio.

 Alberto Tondella nasce a Biella il 5 febbraio del 1969. Da allora ha vissuto a Mosso, Cavaglià, Torino e Albenga. Ama le moto, l’arte contemporanea, i sigari cubani, lo snowboard, il sushi e il Toro. In pensione vorrebbe scrivere, viaggiare e dire ciò che gli pare.


Pagg. 290  coll. I Tascabili Noir €12,90 Isbn 9788869431890

Un ex poliziotto condannato a vivere con un proiettile in testa, ma che grazie a quella ferita ha guadagnato le capacità di un mentalista. Un omicidio difficile da risolvere, in una Milano di periferia che annaspa tra passato e presente. Un giallo che si tinge di nero, scavando nei problemi di una città pronta a esplodere: un’indagine a metà tra Conan Doyle e Maurizio De Giovanni, con un pizzico di Gaber e di buon senso.

A Milano, nelle case popolari di via Bruzzesi, nel quartiere Giambellino, viene ritrovato il cadavere di un pensionato, Aurelio Corona. Il commissario capo incaricato dell’indagine, Antonio Tasca, anche a causa della diffidenza di chi abita in quei casermoni, fa fatica a raccogliere indizi. Si rivolge quindi a un suo ex sottoposto, Michele Russolani detto il Russo, che oggi gestisce un bar poco distante da dove è avvenuto il delitto. Michele è stato congedato dalla polizia per colpa di una ferita che, anni prima, lo ha quasi ucciso e che gli ha lasciato un brutto ricordo: una pallottola nel cervello, in una zona dove non è operabile e che, se si spostasse anche di pochi millimetri, potrebbe ucciderlo all’istante. Ma quello non è l’unico regalo che ha ricevuto: nell’agguato il Russo ha perso la moglie e da allora sua figlia non gli rivolge più la parola. E non è tutto. Michele è restio ad aiutare il suo ex capo, perché ha molti segreti da nascondere e un carico di rabbia e rancore che lo tormenta. Ma è anche un uomo che crede ancora nella giustizia e nella verità.


Matteo Di Giulio, scrittore, saggista e traduttore, vive a Milano, dove è nato nel 1976. Ha pubblicato i romanzi La Milano d’acqua e sabbia (Fratelli Frilli Editori, 2009), Quello che brucia non ritorna, I delitti delle sette virtù e Figli della stessa rabbia. Suoi racconti sono apparsi su diverse antologie e su “Velvet – la Repubblica”. Lavora nel mondo dell’editoria.


Pagg. 180 coll. I Tascabili Noir €11,90 Isbn 9788869431920
  
Genova, 14 maggio 1938: Mussolini sbarca dalla corazzata Cavour, insieme ai più fedeli gerarchi, per una visita ufficiale di quattro giorni. L’accoglienza platealmente entusiasta dimostrerebbe che il fascismo è al culmine della sua popolarità, ma qualcuno trama nell’ombra. Il commissario Boccadoro ha ricevuto una “soffiata” da un condannato per omicidio e, mentre il Duce, via via, parla in piazza della Vittoria, visita opere pubbliche, stabilimenti industriali e Riviera di Levante, Boccadoro deve condurre una caccia serrata agli organizzatori del complotto, mentre la minaccia assume sempre più spessore, fino a diventare tangibile. L’autore riesce a trasmetterci – mescolando personaggi reali e di invenzione che agiscono in una Dominante perfettamente “ricostruita” – mentalità, atmosfere e costumi di una società dove l’ideologia del regime impera. Un romanzo insieme credibile e godibile su potere, uomini, donne e bambini in un mondo alla vigilia del disastro.


Armando d’Amaro, nato a Genova nel 1956, vive a Calice Ligure. Dopo studi classici e laurea in giurisprudenza ha praticato attività forense ed accademica, abbandonate per dedicarsi alla scrittura noir ed alla critica d’arte moderna. Per Fratelli Frilli Editori ha pubblicato Delitto ai Parchi (2007), La Controbanda (2007; 2016 in Italia Noir per Repubblica l’Espresso), La farfalla dalle ali rosse (2008), Liberaci dal male (2010, insieme al criminologo Marco Lagazzi), Il testamento della Signora Gaetani (2014), La mesata (2016) ed ha curato le antologie Incantevoli stronze (2008) e Donne, storie al femminile (2009); altri racconti sono usciti in raccolte per altri editori o su riviste; il suo monologo Atlassib è rappresentato con successo a teatro; numerosi i testi scritti per artisti, tradotti anche in inglese e russo.