lunedì 11 dicembre 2017

Romance Vintage: "Il profumo della notte" di Connie Brockway



Una lettera rubata che potrebbe minacciare la monarchia britannica; un agente segreto che inizia una caccia spietata per acciuffare il ladro, il famigerato Fantasma di Wrexhall; una donna in lotta con i demoni del suo passato per non perdere la sua anima


Suspense, passione, mistero...  se aggiungiamo una perfetta ricostruzione del periodo storico, la Reggenza, una splendida caratterizzazione dei personaggi principali e secondari, un'atmosfera un po' dark, alla Oliver Twist,  uno stile di scrittura davvero coinvolgente, insomma gli ingredienti ci sono tutti per creare un romance avvincente.
Difatti, "Il Profumo della notte" è una vera perla, uno dei miei romance storici preferiti che rileggo ogni tanto sempre con grande piacere.






Inghilterra, 1817


Chiamato a Londra per acciuffare un semplice ladro, il colonnello John Henry "Jack" Seward cerca di rifiutare. 
Un agente  speciale che lavora alle dipendenze del Ministero della guerra per risolvere i casi più delicati, non può che sentirsi sminuito dalla banalità dell'incarico,  eppure deve obbedire agli ordini, così s'ingegna per risolvere il problema nel più breve tempo possibile: una notte tende un agguato e scopre che il Fantasma di Wrexhall, incubo dell'alta aristocrazia londinese, in realtà è una donna.
Una donna capace di sfidarlo e infiammargli i sensi come nessun'altra. Una donna capace di mandare in briciole il ferreo autocontrollo che si è imposto come stile di vita.
La caccia ha inizio: il segugio segue la pista con implacabile determinazione, memore di un bacio incandescente, ma la sua preda gli sfugge e la tensione erotica fra i due cresce fino a diventare esplosiva.
 


Anne Wilder è una ricca vedova dedita alle opere di carità di giorno, ma di notte prende la via dei tetti e ruba nelle sfarzose dimore degli amici  del principe reggente. Figlia di un mercante, ha sposato un aristocratico ma non è mai stata realmente accettata dalla buona società.  Per la "stagione" si è sobbarcata il compito di fare da chaperon alla cugina Sophia North, la sua giovane pupilla.


Jack non è un nobile, anzi la sua origine è oscura, ma per stanare il ladro riesce ad avere libero accesso all'esclusiva cerchia del principe dove incontra Anne, durante i ricevimenti, rimanendone turbato.  Affascinato dalla ladra e attratto dalla vedova, per l'uomo comincia un periodo difficile...




A differenza dei soliti protagonisti dei romance, quasi tutti bellissimi e perfetti, Jack ha un difetto fisico evidente, una mano storpia, che però non gli ha impedito di diventare il Segugio di Whitehall,  il maggior avversario della malavita londinese, l'agente più importante del Ministero della Guerra, un uomo temibile che cela sotto maniere disinvolte e impeccabili il marchio di esperienze terribili. Un personaggio complesso e intrigante che rimane scolpito nella memoria.
Tutto il romanzo è pervaso da una struggente malinconia a cominciare dal prologo, quando ha luogo l'ingiusta esecuzione di John Cashman. 
Conosciamo allora il protagonista, animato da un  profondo senso di giustizia che si scontra purtroppo con la ragion di stato. 
Un'atmosfera un po' dark, come ho detto, anche perché la maggior parte delle scene si svolge di notte. L'ambientazione del romanzo è  una Londra ottocentesca, teatro di grandi tensioni sociali, in cui i poveri sopravvivono a stento con il poco che ricevono negli ospizi di mendicità. 
Jack è nato proprio in uno di quei luoghi di disperazione, e Anne ne ha preso a cuore un altro dopo la tragica fine del marito.
Durante la lettura non mancano i colpi di scena che spiazzano il lettore tanto che a un certo punto si teme che il finale consueto dei romance non sarà affatto scontato. 
Risulta interessante la ricostruzione della società dell'epoca con tutta la sua ipocrisia, la descrizione dell'aristocrazia britannica con i suoi vizi nascosti e le pubbliche virtù.
Intenso e toccante, "Il profumo della notte" (titolo originale All Through the night) è consigliato a chi ama il romance storico, le storie d'amore appassionate e l'approfondimento psicologico dei personaggi.


Due anime perdute,
due protagonisti indimenticabili,  
nascondono agli altri ferite sanguinose 
ma insieme ritroveranno se stessi.



Purtroppo stavolta non posso indicare un link per l'acquisto perché il romanzo non è disponibile, ma se lo trovate al mercato dell'usato non lasciatevelo sfuggire!

Segnalazione "Tredici giorni a Natale" di Rocco Ballacchino


Dalla Fratelli Frilli Editori ecco un noir dall'atmosfera natalizia.


4° episodio con protagonista la originale coppia formata dal commissario Sergio Crema e dall’amico e critico cinematografico Mario Bernardini .

Manca poco a Natale e il commissario Crema viene convocato urgentemente al capezzale di una donna in fin di vita che lo prega di riaprire il caso dell’omicidio della figlia avvenuto 26 anni prima. Si tratta di un caso conosciuto da Crema e da tutti come Delitto di Palazzo Nuovo che nonostante qualche titubanza decide di fidarsi del proprio istinto. Sarà un’indagine e una vigilia di Natale che non potrà facilmente dimenticare...

Titolo: Tredici giorni a Natale
Autore: Rocco Ballacchino
Editore: Fratelli Frilli Editori
Pag: 192
Prezzo: € 11,90


venerdì 1 dicembre 2017

Un calendario molto speciale




Vi piacciono i calendari dell'Avvento? Nativi Digitali Edizioni ha lanciato il suo,  dedicato naturalmente ai libri che per l'occasione saranno scontati.

Come funziona il Calendario dello Sconto? Beh, come un qualsiasi Calendario dell'Avvento, ma in versione digitale! Segnatevi questa pagina: bit.ly/avvento17: giorno dopo giorno potrete “aprire” una nuova casellina e scoprire una nuova offerta, valida fino al 25 dicembre su tutti gli store di ebook tra cui Amazon Kindle, Kobo Store, Play Store, iBookstore e varie altri.
Le offerte sui cartacei valgono solo per la vendita diretta dal sito Nativi Digitali Edizioni.




Vi aspettano sconti dal 20 al 50% su ebook e cartacei, oltre ad altre sorprese, ricchi cotillons e... ci siamo capiti, no?
Dall'1 dicembre potete già trovare la prima offerta (è una sorpresa!) qui:
bit.ly/avvento17, pagina che sarà aggiornata con una nuova offerta ogni giorno fino a Natale! Un buon modo per festeggiare insieme, non trovate?

 

Segnalazione "Il segno della tempesta" di Francesca Noto





Cosa faresti, se riuscissi a sentire le emozioni degli altri come se fossero le tue? Questa è la capacità di Lea Schneider, per lei spaventosa e che le trasforma l'adolescenza in un incubo. Ma quando credeva ormai di essersi lasciata alle spalle quel periodo difficile, la sua empatia torna a manifestarsi con forza. Lea sceglie allora di reagire con un viaggio alla ricerca della verità sul suo conto.
Ciò che non sa è che quel viaggio ‒ come il suo dono ‒ fa parte di un disegno più grande. Chi è Sven, il ragazzo senza passato dotato di capacità ben più potenti delle sue? Nuove forze scoprono le carte di una partita antica, di cui i due giovani sono il fulcro. Mentre un portale tra i mondi rischia di essere profanato, Lea e Sven dovranno trovare il coraggio di affrontare le proprie paure e fare la scelta giusta. Perché Ragnarök, il crepuscolo del mondo, si avvicina.




Scheda libro
Titolo:  Il segno della tempesta
Autore: Francesca Noto
Editore: Astro Edizioni
Pagine: 352
Prezzo cartaceo: € 12,67
Ebook: € 2,99
Gratis su Kindle unlimited



Una cover molto carina per questo Fantasy autoconclusivo che sembra molto interessante. Se vi interessa potete trovarlo cliccando sul link: AMAZON




Ecco alcuni dei commenti che ha suscitato:



“Chi legge questo romanzo viene catapultato altrove, in un mondo fantastico che nessuno ha mai osato avvicinare alla nostra realtà. Leggendolo mi sono ritrovata a vivere le emozioni dei miei 20 anni.” (Sale & Pepe, letture da gustare)

“Francesca Noto è una professionista della scrittura e questo si capisce immediatamente leggendo il suo romanzo d’esordio.” (Italnews)

“Per chi ama il genere fantasy questo romanzo ha tutti gli ingredienti per essere apprezzato. Benché sia un’opera autoconclusiva, rimane il desiderio di scoprire altro su questi personaggi che sicuramente potrebbero avere intriganti avventure che possano ancora lasciare i lettori con il fiato sospeso.” (Les Fleurs du Mal)

“Francesca Noto è insieme scrittrice ma anche pittrice in questo romanzo, riuscendo con le parole a dipingere paesaggi, soggetti, emozioni, stati d’animo, riflessioni e gesti in modo da renderli lentamente ma inesorabilmente reali agli occhi del lettore.” (Recensioniamo)






mercoledì 22 novembre 2017

"Le fragilità del cuore" di Susan Elizabeth Phillips




Lui è uno scrittore solitario la cui macabra immaginazione crea agghiaccianti romanzi horror. Lei è un'attrice con poca fortuna ridotta a mettere in scena spettacoli di burattini per bambini. Lui conosce una dozzina di modi per uccidere a mani nude. Lei ne conosce altrettanti per uccidere con le risate. Ma adesso che sono intrappolati insieme su un'isola innevata al largo della costa del Maine, lei non sta ridendo, perché quando era un'adolescente lui l'ha tradita. Quell'uomo sarà ancora temibile come lei ricorda o sarà cambiato?




Una notizia che farà felici le fans italiane dell'autrice: è già disponibile in digitale, e dal 30 novembre anche in cartaceo, un altro romanzo di Susan Elizabeth Phillips.
Ecco la cover originale del libro


La protagonista è Annie Hewitt, un'attrice squattrinata che dopo la morte della madre si trova costretta a trascorrere sessanta giorni l'anno in un cottage situato sull'isola per non perderne la proprietà.


Purtroppo, però, in una villa a ridosso della scogliera vive anche l'enigmatico Theo Harp, il suo primo amore di adolescente, che un tempo le ha spezzato il cuore arrivando addirittura a tentare di ucciderla.
Theo è sempre ricco, bello, ma anche terribilmente inquietante. Insomma, la povera Annie ha una brutta gatta da pelare tanto più che la pericolosa attrazione fra loro si riaccende...



Disponibile dal 16 novembre in ebook e dal 30 in cartaceo.


Sito per l'acquisto Amazon

venerdì 17 novembre 2017

Segnalazione "Berserkr" di Alessio Del Debbio





Una cover bella e suggestiva per l'ultimo libro di Alessio Del Debbio: un appassionante urban fantasy ambientato in una Berlino alternativa.  Se vi piacciono le storie ricche di suspense e di misteriose creature sovrannaturali non lasciatevelo sfuggire!




Trama
Berlino, inizio del terzo millennio. La Guerra Calda è finita, gli Accordi dell’89 sono stati firmati e la città è stata divisa in sette zone, ciascuna assegnata a una delle antiche stirpi. All’interno della ringbahn vivono gli uomini, protetti dalla Divisione, incaricata di mantenere la pace e impedire sconfinamenti e scontri tra le stirpi. Misteriosi omicidi, provocati da sconosciute creature sovrannaturali, iniziano però a verificarsi in tutta la città, rischiando di frantumare il delicato equilibrio raggiunto. La Divisione incarica Ulrik Von Schreiber di indagare, aiutato dal pavido collega Fabian, ben sapendo quanto abbia a cuore il mantenimento della pace. Ma Ulrik non è soltanto un cacciatore, incarna lo Spirito Protettore della Città, l’Orso di Berlino, che non attende altro che liberare la propria furia.



BERSERKR
Titolo: Berserkr
Autore: Alessio Del Debbio
Editore: Dark Zone Edizioni
Genere: urban fantasy
Prezzo: 14,90 euro (cartaceo)
Isbn: 978-8899845209
Disponibile su tutti gli store di libri.
Amazon:
https://www.amazon.it/Berserkr-Alessio-Del-Debbio/dp/8899845204/
Ibs: https://www.ibs.it/berserkr-libro-alessio-del-debbio/e/9788899845209

In uscita a novembre 2017 in occasione del Pisa Book Festival.



Biografia:
Alessio Del Debbio, scrittore viareggino, appassionato di tutto ciò che è fantastico e oltre la realtà. Numerosi suoi racconti sono usciti in riviste (come Con.tempo e StreetBook Magazine) e in antologie, cartacee e digitali (come I mondi del fantasy, di Limana Umanìta Edizioni, Racconti Toscani, di Historica Edizioni, Sognando, di Panesi Edizioni). I suoi ultimi libri sono il romanzo Favola di una falena (Panesi Edizioni, 2016) e i fantasy contemporanei Ulfhednar War – La guerra dei lupi (Edizioni Il Ciliegio, 2017) e Berserkr (Dark Zone, 2017).
Cura il blog “I mondi fantastici” che promuove scrittori di fantasy italiano. Scrive articoli per il portale di letteratura fantastica “Le lande incantate”. È presidente dell’associazione culturale “Nati per scrivere” che sostiene gli scrittori emergenti, soprattutto locali, e d’estate organizza la rassegna “Un libro al tramonto” – Aperitivi letterari a Viareggio, per far conoscere autori toscani.


Contatti:
Pagina Facebook “I mondi fantastici – Alessio Del Debbio”:
https://www.facebook.com/alessio.deldebbio/ Sito autore: www.alessiodeldebbio.it
Blog “i mondi fantastici”: www.imondifantastici.blogspot.it
Twitter autore: https://twitter.com/ADelDebbio



Associazione Culturale "Nati per scrivere": www.natiperscrivere.webnode.it


martedì 14 novembre 2017

"Cenere sulla brughiera" un romanzo di Francesca De Angelis


E' con molto piacere che oggi dedico lo spazio esordienti a una giovane autrice: Francesca De Angelis e al suo primo libro: "Cenere sulla brughiera"


Sinossi

Catherine Barret nasce in una piccola cittadina dello Yorkshire, crescendo felice fra le brughiere che caratterizzano quei luoghi. Un infanzia ridente che sembra poter durare in eterno viene spezzata dalla morte dei suoi genitori Elizabeth e Robert Barret. Cathy assieme alla nonna Mary e alla sua infantile zia Clarisse  è costretta ad emigrare negli Usa.
 Dopo la morte della nonna, seguita successivamente da quella della zia, Catherine viene affidata ai Finch una coppia snob e sgarbata che la maltratta in continuazione. La ragazza troverà un po' di sollievo con l'amicizia, che si trasforma successivamente in amore, per il tormentato Logan suo compagno di classe, ragazzo fragile che cela la sua infelicità dietro un facciata allegra e solare. Dopo giorni di idillio, Logan scompare. Catherine dovrà così fronteggiare da sola il bullismo dei suoi compagni di classe. Fra mille peripezie dopo essere scampata ad una violenza di gruppo da parte dei suoi compagni, si ritroverà a fuggire per la campagna, braccata dalla polizia che la considera responsabile della morte dei suoi amici e dei suoi genitori adottivi. Riuscirà a salvarsi?

Un romanzo ispirato a “Cime Tempestose” spesso citato nel libro come romanzo preferito dalla protagonista dove l'autrice ha voluto rappresentare il lato oscuro del mondo dove la vita, la felicità e l'amore vengono minacciati dal denaro e dalla sete di potere.
 
E dopo avervi presentato le tragiche vicende della protagonista (ispira molta solidarietà, non è vero?) passo alla scheda del libro:

 
Dati del libro
Titolo: Cenere sulla Brughiera”
Editore: Arduino Sacco Editore
Autore: Francesca De Angelis
ISBN: 978-88-6951-219-3
Numero pagine: 228
Data di pubblicazione: settembre 2016
Sito editore :www.arduinosaccoeditore.eu (il libro si acquista tramite il sito ma lo si può comprare anche in libreria se lo si ordina XD)


Ed ecco la simpatica intervista che l'autrice mi ha gentilmente rilasciato:

Ciao Francesca e benvenuta nel mio blog! I lettori saranno certamente curiosi di conoscere qualcosa in più su di te. Vuoi dirci quando hai iniziato a scrivere?

Ho iniziato a scrivere a 6 anni (come la mia "fata madrina" J.K Rowling XD.). Lei però è stata più brava di me; il mio racconto era "ispirato" (risate preregistrate) ad un brano tratto dal mio libro di lettura a scuola. Parlava di una bambina che perde il suo cane... e poi lo ritrova...dai, apprezziamo lo sforzo XD.

Che cosa rappresenta la scrittura nella tua vita?
 
La scrittura è tutto o quasi. Ho subito delle perdite importanti da piccola (mia nonna che mi aveva cresciuta è morta quando avevo 9 anni seguita da mia zia...) è stata dura ma il giorno del mio decimo compleanno mi hanno regalato il terzo libro di "Harry Potter". Attraverso esso, ho capito che la scrittura può essere migliore di qualunque altra terapia...era stato così per quella che poi ho sempre identificato come la mia "fata madrina", cioè J.K Rowling e ho pensato che avrebbe potuto funzionare anche per me.

Quali sono i tuoi autori preferiti?

Allora. J.K Rowling sicuramente. Se non fosse stato per "Harry Potter" ora non ci sarebbe "Cenere sulla Brughiera". Le sorelle Bronte a cui mi ispiro e Khaled Hosseini. Ho amato molto i suoi romanzi "Il cacciatore di aquiloni" e "Mille splendidi soli". Ho apprezzato soprattutto quest'ultimo. A liceo, quando tutte le mia amiche erano strafatte (si può dire? XD) di Twilight, io mi ero persa nella storia di amore materno fra Laila e Mariam.

Com'è nata l'idea del tuo romanzo?

E' nata dopo aver letto "Cime Tempestose" e visto il film "Il Corvo". Volevo creare una storia d'amore tragica con un pizzico di denuncia sociale. Per quest'ultimo aspetto, mi sono rifatta un po' al libro "Push, la storia di Precious Jones" di cui ho visto il film. Per l'aspetto fisico di Cathy, la protagonista, mi sono ispirata invece alle fattezze di Chloe Grace Moretz nel film "Carrie lo sguardo di Satana" E' stata, soprattutto, quell'aria da animale braccato che aveva nel film ad affascinarmi e ho cercato di riprenderlo per il personaggio di Catherine.

L'Italia è un paese in cui purtroppo si legge poco. Cosa proporresti per incoraggiare la lettura?

Sì, purtroppo è vero e secondo me ci penalizza moltissimo. La lettura ci aiuta a sviluppare sensibilità, empatia, gentilezza e spirito di iniziativa. Queste qualità stanno scomparendo anche, secondo me, a causa dello sviluppo tecnologico che distoglie le persone da una buona lettura. Per carità, internet è utile in certe circostanze (mi sentirei un po' ipocrita a demonizzarlo, quando il web mi aiuta moltissimo per la promozione del mio libro XD) ma ci allontana dal nostro prossimo. Fossi una mamma incoraggerei mio figlio nella lettura (così come hanno fatto i miei con me) piuttosto che lasciarlo davanti alla tv o ai videogiochi. Inoltre, gli proporrei dei libri con protagonisti bambini o ragazzi che, come lui, frequentano la scuola, fanno sport, hanno problemi con i genitori, con i coetanei ecc. Secondo me, il successo di molti libri sta proprio nel proporci storie che hanno come protagonisti persone come noi, nei quali possiamo indentificarci. E un buon libro, con protagonista una persona con i nostri stessi problemi, ci può aiutare a sentirci meno soli.

Vuoi parlarci dei tuoi progetti per il futuro?

Progetti per il futuro...ho da poco terminato un nuovo romanzo. Questa volta si tratta di un libro destinato ai più piccoli con protagonisti degli animali...anche qui c'è un pizzico (anzi ben più di un pizzico) di denuncia sociale. Speriamo bene!


Biografia dell'autrice



Francesca De Angelis nacque a Roma il 10-04-1991 in una gelida giornata di primavera, l'unica sopravvissuta ad un potenziale parto plurigemellare. Per avere un quadro di quella che fu la sua infanzia, basta guardare uno di quei film anni 30 con protagonista Shirley Temple dove il lieto fine è presto detto. Le sua giornate erano scandite dalla scuola e dai giochi con gli amici sotto l'occhio vigile della nonna, una signora energica e un po' mascolina che le raccontava spesso le storie e le leggende che aveva appreso dal paesino di montagna dov'era cresciuta. Così nutrita da storie su fate, folletti e principesse l'immaginazione della piccola Francesca iniziò ad essere fertile. Un contributo venne anche dalla florida e grassottella zia materna che ogni pomeriggio, aiutata dalla collana dei libri “I Quindici” rendeva ancora più forte il suo desiderio di lettura. C'era un periodo della sera, che Francesca trovava magnifico in cui il buio cadeva sulla casa della nonna, dove ogni angolo poteva celare un mistero od un bizzarro animale. Essa appariva agli occhi della bimba come un castello incantato. Qualche anno dopo il castello incantato arrivò davvero. A nove anni, dopo la morte della nonna, seguita a breve da quella della zia, la depressione iniziò a divagare nel suo corpicino spingendolo a vedere il lato più orribile del mondo. Qualcuno però non voleva vederla soffrire. Il giorno del suo decimo compleanno qualcuno le recapitò un regalo molto speciale che cambiò per sempre la sua vita. Il regalo era il terzo volume della saga di Harry Potter, della scrittrice britannica J.K. Rowling che divenne da allora la sua Fata Madrina cosmica. Quel romanzo le fece capire come la scrittura, il semplice poggiare una penna su un figlio potesse rinvigorire il suo animo in maniera ancora maggiore di quanto potesse fare qualunque medicina. Da ragazzina Francesca prese ad amare la scrittura e usando delle vecchie bambole prese a dar vita ai suoi personaggi. Oggi, che la sua vita è passata per un quarto ha da poco pubblicato il suo primo romanzo “Cenere sulla Brughiera” per la casa editrice Arduino Sacco. E, sebbene il cammino verso la felicità sia ancora lungo e tortuoso, la ragazza continua a scrivere non volendo mai abbandonare l'attività che ama di più e che la salva ogni giorno dal finire nel baratro.