martedì 23 agosto 2016

Letture gratuite: "Bad girl" una novella di Karen Waves

Bad Girl è una novella scritta da Karen Waves, l'autrice di "Le cesoie di Busan". Se avete letto e apprezzato il romanzo non dovete assolutamente perdervi l'inizio della storia dal punto di vista di Won-ho, il protagonista.





Con te posso essere quello che voglio, perché ci conosceremo soltanto per perderci.”
Per Won-ho Valentina ricorda un sonetto di Shakespeare, anche se ha il carattere peggiore che abbia mai incontrato in una ragazza. Ma dal momento che ha da poco litigato col padre e si trova a un passo dal lavoro dei suoi sogni, ovvero fare il potatore, uscire con una studentessa occidentale sembra il minore dei suoi problemi.
Valentina, però, è più complicata di quello che Won-ho si aspetta: dice di no, poi di sì, alternando momenti di sarcasmo tagliente ad altri di fragilità e dolcezza.
Won-ho la insegue tra lezioni e incontri casuali sulla spiaggia, scoprendo di non essere attratto solo dalla bellezza straniera e dai lunghi capelli di oro rosso. Tuttavia tentare di sedurre una donna che lo guarda con franchezza, e sembra volerlo come lui vuole lei, potrebbe avere conseguenze inaspettate, come scoprirà al loro primo appuntamento, sulla baia di Busan...
Bad girl racconta l’inizio di un amore inatteso e appassionato tra due persone che per geografia, carattere e cultura sembrano nate per restare distanti, ma che quando si trovano non sanno resistersi.




Recensione
"Le cesoie di Busan" è stato una piacevolissima scoperta (per leggere la recensione cliccate  qui )
e quando ho saputo che l'autrice aveva scritto uno spin off del romanzo ho fatto i salti di gioia, anche perché il punto di vista stavolta è quello di Won-ho e come ho già detto mi aveva già conquistata.




La novella mi è piaciuta moltissimo. Conosciamo la famiglia del protagonista, il padre-padrone, la madre molto remissiva e accondiscendente, gli amici e i parenti, insomma tutto il mondo che gravita intorno al giovane studente coreano. La sua vita sembra pervasa da un'atmosfera di sottile melanconia.


Al contrario del fratello, che è il figlio perfetto, il nostro Won-ho, a causa delle sue scelte poco ortodosse, è un po' la pecora nera della famiglia. Forse è proprio questa sua "diversità" che lo avvicina di più alla straniera Valentina che con i suoi capelli di oro rosso accende un fuoco che sarà impossibile arginare e tanto meno estinguere.


Una storia molto gradevole, scritta in maniera fluida e scorrevole che si divora in pochissimo tempo.


Per il download GRATUITO cliccate su Amazon
 

lunedì 8 agosto 2016

Racconti di viaggio in saldo al 50% ma solo per questa settimana

Summer Sales 2016: Tutti gli ebook della collana “Viaggi” della casa editrice Nativi Digitali Edizioni a
a -50%!



È agosto: tempo di viaggi!
Che siate in qualche località esotica, nella spiaggia più vicina a casa oppure spaparanzati sul divano, non fa davvero differenza: potete partire per un nuovo viaggio da subito… con un libro! E se è un ebook, non dovete neanche cercare una libreria!

Se, come me, provate una grande ammirazione per le culture dell'estremo oriente ecco quello che fa per voi:




Un Gaijin in Giappone

C'erano un italiano, un giapponese e un belga. Non è una barzelletta, ma un viaggio, uno di quelli che vale la pena di raccontare… un viaggio tra miti e contraddizioni del Giappone di oggi.
Formato: Ebook (epub, pdf, mobi)
Autore: Marco Frullanti
Lunghezza: 110 pagine (circa)
Prezzo: €1,50

Descrizione
Da Holly e Benji a Dragon Ball, passando per i Pokemon e Final Fantasy, generazioni di bambini italiani sono cresciuti con un’idea mitizzata del Giappone, filtrata da manga, animazione e videogiochi.
Frullo era uno di questi bambini. Così, con la scusa di andare a trovare i suoi amici giapponesi Tonic e Taka, nell’estate del 2013 parte insieme al belga Benjamin (sembra una barzelletta) per due settimane di viaggio tra Osaka e Kumamoto, con la missione di scoprire di più su quel bizzarro arcipelago che tanto lo ha affascinato e sui suoi stravaganti abitanti.
Da questa esperienza nasce “Un Gaijin in Giappone”, a metà strada tra un diario di viaggio e un racconto ironico, con l’obiettivo di trarre un bilancio da quel viaggio tra templi buddisti, sale giochi, onsen, karaoke e ramen, e di rispondere alle domande che assillavano il nostro eroe: che diavolo è il Giappone contemporaneo, alla fine, e chi diavolo sono i giapponesi di oggi?

Queste invece sono le altre offerte:



  • Ami l’avventura e l’Australia? Allora “Latinoaustraliana” di Marco Zangari fa per te!
  • Hai sempre sognato di fare il Giro del Mondo? Scopri “30annozero” di Marianna Sansone e Antonio Benforte!
  • Ti piacciono le feste e gli Erasmus? Parti per la Spagna con “Gli Zingari dello Studio” di Enzo Lauretta!





  • BUONE LETTURE E BUONE VACANZE A TUTTI!

    martedì 2 agosto 2016

    Top Cover: Due cuori a zonzo (per tacer dei gatti) di Aurora Stella


    La rubrica Top Cover oggi è dedicata a questa copertina molto carina realizzata dalla stessa autrice del romanzo, Aurora Stella, che mi ha colpito per la sua originalità.

    Trama

    Una storia d'amore tra un attore americano, in incognito a Roma per una vacanza, e una sua scatenata fan romana,narrata dal punto di vista degli animali "domestici".Racconto in stile "Senti chi parla"; vivremo attraverso le loro battute "fuori campo"sia le vicissitudini dei protagonisti umani che animali.
    "Epilogo" a sorpresa.




    Se la trama vi è piaciuta vi ricordo che attualmente "Due cuori a Zonzo" si può scaricare GRATIS da Amazon cliccando qui


    Della stessa autrice: 
    Furens lupus sum 
    Tiger Indomabilis 
    Onirica 
    E Vissero? Fiabe horrror e dintorni
    Tra le mie ali




    lunedì 1 agosto 2016

    #Recensione "Troppo bello per dire di no" di Jessica Clare

    Troppo bello per dire di no (The Billionaire Boys Club Series Vol. 2) di [Clare, Jessica]

    Trama



    Il Billionaire Boys Club è una società segreta formata da sei uomini, incredibilmente ricchi, che hanno giurato di avere successo a tutti i costi anche in amore...

    Il magnate immobiliare Hunter Buchanan ha un passato oscuro, di cui porta ancora addosso le cicatrici. Per questo vive come un recluso nella sontuosa tenuta di famiglia. Hunter era disposto a rinunciare ai sentimenti, fino a quando non ha visto una donna dai lunghi capelli rossi e dalla bellezza enigmatica e ha deciso di architettare un piano per conoscerla. Gretchen Petty ha bisogno di uno stipendio e di dare una svolta alla sua vita. Così, quando le si presenta un’occasione di lavoro in una ricca tenuta a New York, la coglie al volo. Ma se può trascurare le stranezze del nuovo incarico, non le riesce invece di ignorare l’aspetto attraente del nuovo capo e il suo temperamento imprevedibile. Hunter teme che il suo piano possa fallire prima ancora di essere messo in atto, ma Gretchen gli dimostrerà che la vita può essere piena di sorprese...


    Recensione

    Avevo letto recensioni contrastanti su questo libro. C'era chi lo esaltava come una storia bellissima e chi lo disprezzava completamente. Come sempre la verità sta nel mezzo, non si tratta proprio di un capolavoro ma non è neanche tanto male come avevano scritto alcuni. Si tratta di una rivisitazione in chiave moderna della fiaba "La bella e la bestia".




    Il protagonista, Hunter,  è stato ferito in un incidente da bambino ed essendo rimasto sfigurato, si nasconde alla vista delle persone per evitare le loro reazioni disgustate. Tuttavia è anche l'erede di un impero economico che ne fa un uomo ricchissimo, uno dei più ricchi d'America.
    Quindi, mi sono chiesta, è credibile che Paperon De Paperoni non si faccia fare una serie di operazioni per riacquistare un aspetto decente e rimanga nascosto nel suo palazzotto ad aspettare la bella in questione? No, visto che non siamo più nell'Ottocento.


    Un'altra cosa che mi ha lasciata perplessa è stata che non abbia neanche un cuoco. Si accontenta dei piatti immangiabili che cucina il maggiordomo forse perché la protagonista è invece un'ottima cuoca e secondo l'autrice deve impressionarlo con le sue virtù culinarie e non solo con quelle...




    Gretchen, la protagonista è una ghost writer, cioè una scrittrice fantasma, che scrive su commissione ma che non può firmare le storie col suo nome. Non ama il suo lavoro e quando Hunter l'attira nel suo palazzo, allettandola con una proposta di guadagno, viste le difficoltà economiche in cui si trova, accetta subito.
    In realtà Hunter ha fatto acquistare delle lettere d'epoca e Gretchen deve analizzarle e riuscire a ricavarne una storia per la casa editrice che il milionario ha fondato, pensate un po', apposta per conoscerla. Solo che le lettere in questione si rivelano parecchio spinte e quindi l'atmosfera comincia a riscaldarsi.



    L'inizio lascia ben sperare e qualche episodio divertente c'è, ad esempio i primi incontri-scontri fra i due protagonisti, poi il romanzo si appiattisce un po' ma si risolleva nel finale che è la parte che ho apprezzato di più.
    Originale l'inversione dei ruoli. Di solito nei romance lui è un uomo esperto e navigato e lei una verginella alle prime armi. Qui invece avviene il contrario.
    Hunter non può non conquistare le lettrici con la sua goffaggine, la timidezza e il suo grande romanticismo (ogni giorno offre una rosa diversa a Gretchen tagliandola dai rosai che lui coltiva amorevolmente).


    Quello che non mi è piaciuto è stato il linguaggio un po' sboccato, che in questo caso mi è sembrato poco consono a una commedia romantica.


    Nel complesso, il romanzo è godibile anche se non mi è sembrato del tutto convincente.


    Scheda

    Titolo: Troppo bello per dire di no
    Autore: Jessica Clare
    Serie: The Billionaire Boys Club Series Vol. 2
    Pagine:
    Prezzo e book 0,99 €
    Prezzo cartaceo 10,20 €
    Link per l'acquisto Amazon






    Jessica Clare


    È lo pseudonimo con cui l’autrice firma i suoi libri erotici. Scrive storie paranormali con il nome di Jessica Sims e come Jill Myles è autrice di romanzi di vario tipo, dagli urban fantasy alle storie di zombie. Vive in Texas. La Newton Compton ha già pubblicato Scommessa indecente, primo volume della serie dedicata ai membri del Billionaire Boys Club.

    lunedì 25 luglio 2016

    Anteprima: "Trame tra le mura"



    Uscirà il 28 luglio un'interessante antologia di racconti di vario genere ambientati fra le mura di un appartamento.

    Cinque storie, tra l'umoristico, il romantico e il thriller, per tutti i gusti letterari e dedicati  a chi ha vissuto l'esperienza di una casa in condivisione con sconosciuti, oppure vuole viverla.

    Titolo: “Trame tra le Mura” Autori: Marco Zangari, Rossana Bergamini, Germano Chiaverini, Rosanna Ferro, Antonio Michele Paladino
    Editore: Nativi Digitali Edizioni
    Sito web editore: www.natividigitaliedizioni.it
    Data di uscita: 28 luglio 2016
    Genere: Raccolta di racconti (generi vari)
    Collana: “Storie”
    Prezzo: Ebook 2.99€, cartaceo 10€
    Formato: ebook (epub, mobi, pdf) e cartaceo su Amazon
    Lunghezza: 100 pagine (circa)

    Sinossi: Condividere un appartamento con altre persone è sempre un azzardo: le storie che nasceranno potranno essere comiche, romantiche, surreali, drammatiche... oppure (si spera di no) horror! Non è quindi un caso se oltre sessanta autori hanno deciso di mettersi in gioco e partecipare a “Trame tra le Mura”, contest letterario con una sola regola: la storia deve essere ambientata interamente in un appartamento condiviso.

    In questa raccolta troverete i cinque racconti vincitori del contest, “trame” per tutti i gusti che sono stati selezionati pensando proprio a chi ha vissuto l'esperienza di un appartamento condiviso... anche solo con la fantasia!
    “La volta che vissi con l'Anarchico” - Marco Zangari
    “La Lettera” - Rossana Bergamini
    “La Stanza Segreta” - Germano Chiaverini
    “Tutta colpa di S.” - Rosanna Ferro
    “Onora il padre” - Antonio Michele Paladino

    giovedì 21 luglio 2016

    Liebster Award 2016



    Eccomi qui a parlare di nuovo di Liebster Award perché sono felice e onorata di aver ricevuto un'altra nomina e stavolta devo ringraziare "Leggo rosa" un blog che ho scoperto da poco ma che mi ha letteralmente conquistata.








    Ed ecco le domande che Leggo Rosa ha rivolto ai blog nominati.


    Quanti libri leggi in un anno?
    Moltissimi, ma onestamente non li conto mai.
    Copertina, trama, autore cosa incide nella scelta?
    La trama innanzi tutto. Deve colpirmi per qualche particolarità. L'autore è importante solo se lo conosco già e quindi rappresenta una garanzia in più. La copertina è l'ultima cosa perché si dice che l'abito non faccia il monaco ed è vero soprattutto per i libri. Ce ne sono di bellissimi con una cover insignificante, ed altri insignificanti con copertine bellissime. Per evitare acquisti compulsivi dettati dalle copertine, leggo bene trame, estratti e recensioni prima dell'acquisto, in modo da evitare delusioni.
    Dove non porteresti mai un libro?
    Al lavoro perché sarebbero una fonte irresistibile di distrazione.
    Scriveresti un libro tutto vostro? Se sì di cosa parlerebbe?
    Risposta facile visto che scrivo. Nei miei libri (solo ebook per adesso) cerco sempre di creare un mix fra amore, calda passione  e azione.
    Cosa vi piace o non vi piace del libro cartaceo?
    Ho sempre adorato i libri cartacei. Sono passata agli ebook solo quando mi sono resa conto di non avere più spazio in casa e quindi è stato comodissimo poter inserire un'intera biblioteca in un lettore . Tuttavia mi manca la sensazione fisica di sfogliare le pagine, di tenere il libro fra le mani, sentire il profumo della carta stampata...
    Quello che non mi piace del cartaceo è il costo di alcuni libri, a volte davvero proibitivo.
    Il libro più brutto che hai letto?
    Non me ne viene in mente nessuno, forse perché ho poco tempo e quando leggo cerco di andare sempre sul sicuro.


    I tuo amici più cari leggono?
    Certamente, condividiamo questa passione.


     Ti piacciono i film e gli sceneggiati tratti dai libri?
    Diciamo che hanno dei pro e dei contro. Di solito non sono mai fedeli alle storie da cui sono tratti, perciò faccio continuamente confronti e questo alla lunga è seccante. D'altro canto è bello vedere la ricostruzione storica, i paesaggi, e poter apprezzare la bravura degli attori e la loro capacità d'immedesimazione.
    Se potessi viaggiare nel tempo, quale epoca sceglieresti?
    Vediamo... mi piacerebbe visitare Venezia nella sua epoca d'oro, durante il Carnevale, oppure trovarmi nei giardini di Versailles alla corte del Re Sole... in mancanza di una macchina del tempo mi accontento di leggere libri. Nei romanzi di Angelica, ad esempio, Anne e Serge Golon hanno ricostruito perfettamente l'epoca di Luigi XIV con gli intrighi, i veleni, i personaggi e gli aneddoti originali del tempo.
    L'amore dei romanzi è reale secondo te o è un'invenzione ad arte per sollevarci il morale?
    Per forza di cose gli autori devono "drammatizzare" le vicende perché i romanzi sono comunque opere d'intrattenimento e per tener viva l'attenzione del lettore bisogna inserire frequenti colpi di scena. Secondo me, però, la realtà supera di gran lunga l'immaginazione, e forse le storie d'amore più belle non sono neanche state scritte.
    Mi descriveresti il tuo protagonista ideale?
    Non necessariamente bello ma intelligente, spiritoso e ironico.










    Ed ecco il regolamento dei Liebster Award:


    Inserisci il logo "Liebster awards" sul blog
    Ringrazia chi ti ha nominato e seguilo
    Rispondi alle domande
    Nomina 11 blogger con meno di 200 followers
    Formula a tua volta 11 domande per i blog nominati
    Informali


    Per i blog nominati e le domande vi rimando a LiebsterAward2016